Esperienze dei volontari

Alma Salus una biglia impazzita cerca ovunque del bambino le dita
per giocare sui solchi dei giorni perché luce negli occhi ritorni.

Intervista al Prof.re Guido Crocetti

Professore Aggregato docente di Psicologia Clinica e Psicoterapia (Dipartimento di Scienze Psichiatriche e Medicina Psicologica - Facoltà di Medicina e Chirurgia "Sapienza" di Roma e presidente onorario Scuola di Psicoterapia psicoanalitica per l'infanzia e per l'adolescenza (C.i.ps.ps.i.a.) di Bologna.


"La poetica del dono espressa attraverso il volontariato, una poesia fatta di gesti, gesti concreto. Il volontario non regala un dono, è lui stesso il dono"

Sono entrata nel reparto di oncologia pediatrica con più timore rispetto al reparto di gastroenterologia e con molti pensieri sul cosa dire e sul cosa non dire per non sembrare, nella mia ingenuità, sciocca e scontata di fronte a un piccolo paziente e ai suoi familiari. In realtà nel reparto di oncologia ci sono molti bambini e ragazzi con storie diverse e anche con patologie differenti, I casi di tumori non sono fortunatamente così tanti.

Giada e Jacopo

Esperienza di Giada e Jacopo


Giada e Jacopo: «Al Servizio Dei Bambini» 2018-2019

Esperienza di Laura


Laura Jardella: Un adulto per amico
La necessità di una condivisione della sofferenza, delle ansie, delle preoccupazioni, così come degli stati d’animo più negativi. Condivisione che, per quanto sembri paradossale, anche quando non ci sembra di poter essere di aiuto o di essere impotenti; alleggerisce il contesto e porta quasi a percepire un sospiro di sollievo universale in cui tutti si riversano.

Laura

E’ stato difficile presentarsi con divisa e cartellino, sapere di essere lì come psicologa carica di senso di responsabilità e paura di fare mosse sbagliate, di non essere all’altezza! Poi ho capito che il segreto stava… …nel creare un mix tra paure e l’immensa volontà di fare, di “esserci”, di imparare, di buttarmi e soprattutto di godermi le splendide ore passate con i bambini!

Alessia

Esperienza di Alessia


Alessia Mazzotti: Ambulatorio di Odontoiatria

Esperienza di Annalisa Foti


Annalisa Foti Ambulatorio di cardiologia, Allergologia e Diabetologia Pediatrica del Policlinico Umberto I
E’ strano come la vita a volte ti affidi dei ruoli che mai avresti pensato di ricoprire, ma che alla fine scopri essere esattamente quello che hai sempre cercato.

Annalisa

Passare dal “To Cure” al “TO CARE”, ..qualsiasi scelta faccia la coppia non si deve sentire abbandonata, solo così si può condurre la famiglia a fare SCELTE LIBERE

Chiara

Esperienza di Chiara


Chiara: Cardiologia Pediatrica“Sapienza” Università di Roma

Esperienza di Chiara Ugolini, Marco Biondo, Marta Ramovš


Chiara, Marta e Marco, ambulatorio di cardiologia
Con il passare dei giorni abbiamo imparato a conoscere i bambini, ad approcciare con loro, a parlare con i più grandi e a comprendere i loro bisogni, spesso abbiamo incontrato delle difficoltà a farci accettare dai piccoli che magari preferivano non condividere con noi il loro momento del gioco.

Chiara, Marta e Marco

Abbiamo vissuto il nostro progetto come una casa: accogliente come la famigliarità, sicura come le braccia dei propri cari, calda come la gioia che si sperimenta nella vicinanza con i bambini. Dai semi cha abbiamo piantato all’inizio di questo percorso, sono nati dei frutti, che stanno lentamente maturando al sole dell’esperienza e che ci auguriamo possano essere sempre di più!

Cristina e Antonella

Esperienza di Dr. Cristina Buonaugurio e Dr. Antonella Stacchiotti


Dr. Cristina Buonaugurio e Dr. Antonella Stacchiotti, Progetto animatori in corsia

Esperienza di Francesca


Francesca, Progetto "Al servizio dei bambini” - Ambulatorio di Odontoiatria Pediatrica
Ogni mattina ci ritroviamo all’ingresso della Clinica Odontoiatrica; insieme entriamo e indossiamo la nostra divisa. Talvolta porta i segni materiali di un colore, di qualche goccia di colla, di una pennellata di acquerello… segni e simboli di quanto ciò che quotidianamente accade in ambulatorio ci caratterizza, ci coinvolge, si imprime nelle nostre menti e nei nostri gesti.

Francesca